Progetto Cariplo: Per una raccomandazione mondiale sul paesaggio agrario

Nel contesto dell'iniziativa World Rural Landscapes, Fondazione Cariplo e Fondazione Politecnico sostengono azioni territoriali specifiche finalizzate al sostegno del lavoro scientifico, ad eventi per lo scambio di conoscenze, l’incontro tra i soggetti, la disseminazione dei contenuti e la valorizzazione dei risultati.


Le azioni fanno riferimento agli obiettivi principali dell'Iniziativa che mirano a:

  • Rispondere ai principi della Florence Declaration on Landscape (UNESCO, 2012): “rafforzare la consapevolezza globale sulla necessità di salvaguardare e migliorare i paesaggi come elemento integrante dei processi di sviluppo sostenibile; condividere le informazioni e rendere disponibili le competenze, stabilire partenariati efficaci“.
  • Promuovere la cooperazione mondiale nella protezione, la comprensione e la gestione dei paesaggi rurali con la creazione di uno spazio per scambio di esperienze e conoscenze tra attori e istituzioni e la crescita della consapevolezza del valore dei paesaggi rurali.
  • Elaborare una “Raccomandazione mondiale sul paesaggio rurale”, documento di indirizzo per la salvaguardia e la gestione dei paesaggi rurali, in aggiunta a documenti internazionali come Carta di Venezia, Convenzione mondiale Unesco 1972, Documento di Nara 1994.
  • Proporre azioni di informazione e sensibilizzazione delle popolazioni sul valore dei paesaggi rurali.

 

Al fine di realizzare questi obiettivi, sono state previste attività:

  • Per il supporto all’elaborazione della Raccomandazione: tra cui attitivà di organizzazione della segreteria scientifica e organizzativa, creazione di un network di interlocutori e organizzazione dei meeting di lavoro e di workshop specifici.
  • Per l'approvazione della Raccomandazione: tra cui la candidatura di Milano ad ospitare il Congresso di approvazione della Raccomandazione.
  • Per la divulgazione della Raccomandazione: tra cui l'organizzazione di conferenze, la produzione di e-book e la strutturazione di un atlante digitale dei paesaggi rurali mondiali.

 

I risultati previsti di tali attività sono:

  • Rafforzamento del ruolo della città di Milano come metropoli rurale,
  • Consolidamento del ruolo scientifico e organizzativo milanese anche attraverso il sostegno a giovani ricercatori,
  • Costruzione di un Atlante mondiale dei paesaggi rurali, suddiviso per nazioni, da diffondersi tramite e book  e portale digitale,
  • Strumenti multimediali per la conoscenza del paesaggio agrario, per la divulgazione di buone pratiche  e per l’implementazione delle modalità di dialogo tra  proprietari, agricoltori, Istituzioni e cittadini/turisti,
  • Implementazione del sito web esistente,
  • Convegno a Milano di presentazione della Raccomandazione e dei suoi strumenti operativi,
  • Realizzazione di un video di presentazione dell’iniziativa e dei risultati raggiunti,
  • Creazione di un polo milanese per il monitoraggio dei paesaggi rurali mondiali.​